Vendere e comprare casa contemporaneamente

COME FARE???

E’ sicuramente una delle “Case History” piu’ frequenti nell’ambito immobiliare: chi decide di comprare casa deve vendere per poter fare questo importante passo di cambiamento.

Prima di effettuare una doppia operazione, è importante anailzzare bene l’intera operazione e tutte le azioni da dover fare per arrivare serenamente all’obiettivo.

Per vendere e comprare casa contemporaneamente vediamo ora quali sono le casistiche ed in ognuna di esse come procedere:

  1. Il mercato ti permette di vendere la tua vecchia casa ad un prezzo superiore alla nuova

Capita di consueto alle coppie di mezza età con i figli grandi che escono di casa ed diventa troppo grande ed impegnativa da gestire e preferiscono ridurre gli spazi al nuovo assetto familiare puntando su qualcosa di moderno ed innovativo. E’ importante calcolare che il prezzo di vendita della vecchia casa sia sufficiente anche per coprire tutti i costi accessori se non ci sono dei risparmi da poter investire nel progetto: le spese notarili, le tasse ed imposte il trasloco, l’acquisto di eventuale nuovo arredo.

Da ricordare: se l’acquisto verrà fatto dopo la vendita della vecchia casa si può usufruire delle agevolazioni previste per la 1°casa; dal 2016 per effetto della legge di Stabilità, l’agevolazione per l’acquisto della “prima casa” spetta anche all’acquirente che già sia proprietario di un’altra abitazione (ovunque ubicata) acquistata con la medesima agevolazione, a condizione che quest’ultima sia alienata entro un anno dal nuovo acquisto.

Sulla nuova casa potrebbero esserci altri costi quali:

– interventi di ristrutturazione, qualora l’appartamento non fosse abitabile sin da subito;

– lavori di manutenzione straordinaria già deliberati in precedenti assemblee condominiali.

  • Se non riesci a coprire tutte le spese per l’acquisto della nuova casa ed accedi ad altre fonti di finanziamento

Se si vuole acquistare una nuova casa e i proventi della vendita non bastano per sostenere l’intera operazione si deve prendere in considerazione l’idea di accedere ad un finanziamento, questo è il caso in piu’ diffuso quando si decide di vendere e comprare casa contemporaneamente.

Chi vende una casa, normalmente è per avere una casa più grande, cambiare zona o semplicemente e per migliorare la propria vita ma, non sempre il prezzo di vendita copre tutte le sue spese: questo è il motivo per cui sarà ricorrere ad un finanziamento.

Se avete già un finanziamento in corso non preoccupatevi!  L’estinzione anticipata del mutuo permette di rimborsare alla banca l’importo finanziato prima della scadenza contrattuale.

Per la Legge Bersani (decreto n. 7/2007, convertito nella legge n. 40/2007), l’estinzione anticipata del mutuo per l’acquisto della casa, per la sua ristrutturazione o per l’acquisto di immobili destinati allo svolgimento di attività economiche o professionali da parte di persone fisiche NON richiede il pagamento alla banca di alcuna penale.

  • È possibile concludere l’operazione nei tempi che hai in mente?

Vendere e comprare casa contemporaneamente proprio perchè si tratta una situazione   complessa richiede un iter ed un modus operandi ben preciso.

Eseguire insieme entrambe le operazioni richiede inevitabilmente un impegno ed un chiaro piano di vendita. Certamente prima di procedere con questa direzione bisognerà valutare con molta attenzione ogni singolo step da affrontare.

Tutti solitamente cercano di vendere la vecchia casa per poi comprarne una nuova con il rischio però di non riuscire a trovare una soluzione.

Qualora si decidesse di acquistare una casa nuova, prima è necessario vendere quella dove si abita ma è importante tener conto che:

SE VENDI SENZA AVER COMPRATO rischi di doverti accontentare di ciò che si trova o di andare in affitto per un lasso di tempo.

SE COMPRI PRIMA DI VENDERE rischi di non vendere in tempo la tua casa e perdere la caparra per quella nuova, a quel punto sei costretto a svendere per chiudere.

Acquistare e vendere un immobile richiede impegno e responsabilità, a maggior ragione se eseguite insieme.

Diventa fondamentale gestire bene i tempi : bisogna fare in modo che i due atti di vendita e di riascquisto possano essere conclusi in un arco di tempo ravvicinato mediando tra le esigenze di tutti i soggetti coinvolti, occorre considerare e coordinare l’intervento delle banche di venditore ed acquirente e coordinarli, valutare i tempi dell’eventuale trasloco e del subentro delle utenze, i possibili interventi di ristrutturazione o sistemazione…..insomma va pianificato tutto nei minimi dettagli prevedendo anche dei margini per gli imprevisti. Per fare tutto questo bisogna iniziare dal calcolo di quanto tempo è necessario per vendere la tua vecchia casa, ed in che tempi il proprietario della nuova abitazione spera di vendere la sua.

Written By
More from Civico1

Il tuo annuncio in un click!

Le foto sono il successo per attrarre un potenziale cliente. È molto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *